Si accorge che un automobilista sta avendo un attacco epilettico così decide di saltare sulla sua auto in corsa per salvargli la vita

Randy Tompkins, 39 anni, è un vero e proprio eroe da qualche ora. Randy, infatti, ha salvato un uomo che nel momento in cui era alla guida, stava sentendosi male. Tutto è accaduto pochi giorni fa, qualche minuto prima delle 16:00 a Dixon. Tompkins si accorse che l’automobilista si teneva forte il petto e faceva fatica a respirare: ha capito direttamente che l’uomo stava avendo una crisi epilettica e non c’ha pensato su 2 volte, lo ha aiutato.

È saltato in automobile attraverso il finestrino del lato passeggero e ha aiutato il conducente a non ingoiarsi la lingua. Poi, ha fermato l’auto. Sarebbe deceduto soffocato se non fosse intervenuto lui. Non era la prima volta che Randy si rende protagonista di un episodio simile. Alcuni anni fa, ha salvato una donna allo stesso modo. Le forze dell’ordine hanno applaudito Randy, hanno riferito che sono rimasti colpiti da ciò che ha fatto. Ma hanno più volte sottolineato che agire in questo modo è assai pericoloso.

Il tenente di Polizia, Clay Whelan ha difatti precisato: “Logicamente, non suggeriamo alle persone di intervenire in questo metodo. Randy ha capito direttamente la circostanza e ha ritenuto sicuro agire in questo modo, è stato un atto eroico ma anche pericoloso.” Non assai tempo dopo, Tompkins è stato contattato dall’uomo a cui aveva salvato la vita. Ecco cosa gli ha detto: “Mi ha scritto dei messaggi per ringraziarmi e mi ha detto che presto sarebbe andato in ospedale pe una visita. Gli ho chiesto di tenermi aggiornato.”

Questa storia ci insegna quanto sia fondamentale incontrare gli individui giuste attualmente giusto e anche a non sottovalutare mai i segnali che il nostro corpo ci invia.

(201 visite totali, 1 visite giornaliere)

Lascia un commento