Se hai toccato questi oggetti lavati immediatamente le mani. Ecco le regole che devi seguire sempre

Ognuno di noi ha i propri parametri per quanto riguarda le norme igieniche in generale, ma ci sono determinate regole che devono essere certamente seguite da tutti noi e la lista è stupenda lunga.

Presumibilmente conoscete qualcuno che ha una fissazione con l’igiene esasperata (germofobia) oppure al contrario, che non presta tutta questa attenzione verso le norme igieniche.

Certamente il pianeta è bello proprio perché è vario, ma ci sono fondamentali facili regole igieniche che tutti noi dovremmo seguire, piccoli e grandi, per evitare seri problemi di salute.

La prima regola è di lavarsi di frequente le mani, lo si consiglia principalmente ai bimbi che toccano tutto, ma anche noi adulti non siamo esenti da questa norma basilare.

Qui il vademecum su come lavarsi le mani in metodo corretto:

L’allerta è del Centers for Disease Control and Prevention, i centri per la prevenzione e il controllo delle malattie in America, che avvisa gli individui a seguire facili gesti igienici giornalieri con più attenzione.

Nello specifico non è necessario in nessun caso tralasciare di lavarsi le mani quando:

Si maneggiano soldi, è necessario sapere che sulla loro superficie ci sono migliaia di microrganismi di vario genere, è peggio che toccare le suole delle scarpe che calpestano di tutto e di più, per qualcuno sono lo sterco del diavolo, pieni di microbi, virus e patogeni come salmonella ed escherichia coli

Si stati uniti la tastiera del pc, si tratta di un oggetto assai sporco: possono esserci sino a 400 microbi in più rispetto alla tavoletta del bagno. Quindi quando si chiude il pc, non è necessario in nessun caso trascurare di lavarsi le mani.

Si spinge un carrello del supermercato: sul manico non manca effettivamente in nessun caso l’escherichia coli. Una volta usciti dal supermercato non dimenticate di recarsi in bagno e lavare le mani.

Ma attenzione perché quando vi siete ben lavati le mani non toccate il pomello della porta, altrimenti è stato tutto inutile. Difatti i bagni e specialmente quelli pubblici sono un covo di microbi e virus, perciò attenzione a pomelli e porte, potete usare un fazzolettino ad aprire la porta.

Forse non lo sospettavate, ma in verità anche il nostro cellulare è ricco di batteri e microbi, in verità questi oggetti sono un ricettacolo e andrebbero igienizzati di frequente.

Anche le spugnette che usiamo per lavare i piatti, sono ricche di Coliformi (batteri fecali) conviene cambiarle di frequente.

E forse non ci avete in nessun caso pensato, ma quando andate a mangiare al ristorante e avete le mani pulite e immacolate, non dovreste certamente toccare la carta del menù, a quanto sembra ci sarebbero più o meno 185. 000 batteri

Forse portare dietro un igienizzante per le mani a volte dovrebbe essere un buon metodo per disinfettarsi le mani, ma di certo evitate di abusare di questa sostanza, perchè l’eccesso come in tutto le cose dovrebbe causare altri problemi.

Insomma è sempre meglio, quando si torna da fuori, lavarsi le mani. È un buon metodo per pensare alla propria salute e per evitare tanti problemi fastidiosi.

loading...
(1.038 visite totali, 1 visite giornaliere)