La madre ha un tumore, i gemelli abbracciati nell’utero rischiano di morire: si sono salvati!

Si sono letteralmente aggrappati alla vita, con tutte le loro forze. La loro mamma aveva un tumore, e stavano rischiando di morire. Ma per fortuna alla fine ce l’hanno fatta!

Entrambe le ovaie della madre, a causa di un cancro, erano in torsione. La madre e i due gemellini che portava in grembo, al terzo mese di gravidanza, sarebbero morti. Un delicato intervento chirurgico ha salvato la vita di tutti e tre. L’operazione, la prima a livello mondiale per via laparoscopica, è stata effettuata alla clinica Sanatrix di Napoli.

Sarebbero sicuramente morti se non fosse stato per questo delicato intervento chirurgico che ha salvato la vita a tutti e tre. Come riporta Il Mattino, la donna era affetta da un tumore ovarico, aveva entrambe le ovaie in torsione, cosa che avrebbe sicuramente rappresentato la vine della sua gravidanza e messo in pericolo la sua vita. Ma l’equipe guidata dal professor Ciro Perone, della clinica Sanatrix di Napoli, ha salvato la sua vita e quella dei due gemellini che portava in grembo.

Secondo i media locali, l’equipe medica ha effettuato un delicatissimo intervento in laparoscopia con tecnologia 3D di ultimissima generazione. L’intervento ha consentito di liberare le ovaie e le tube di falloppio, gravate da una peritonite in fase iniziale. Si tratta del primo intervento chirurgico al mondo di questo genere. L’operazione ha richiesto l’asportazione di un’ovaia e di una tuba di falloppio, ma ha così consentito alla donna di avere salva la vita e di proseguire la sua gravidanza. La madre e i due gemellini adesso stanno bene e sono in costante osservazione del personale medico della clinica Sanatrix.

(162 visite totali, 1 visite giornaliere)

Lascia un commento