Tifone Jebi in Giappone: 6 morti e oltre 20 feriti. VIDEO PAZZESCO!

Si chiama Jebi ed è il quarto supertifone a colpire il Giappone : i precedenti sono avvenuti nel 1934, nel 1959 e nel 1961. Il più potente degli ultimi 25 anni. Il tifone avanza con venti che vanno ad una velocità di più di 210 km/h. Fino a adesso, il tifone ha causato la scomparsa di 6 individui e una ventina di feriti.

Jebi ha flagellato la costa occidentale del Giappone, interessando specialmente la prefettura di Tokushima .

Un milione di cittadini sono in pericolo evacuazione e mezzo milione di famiglie sono senza elettricità. Cancellati, inoltre, più di 700 voli e tanti collegamenti ferroviari, (incluse le linee dei treni super veloci), e i collegamenti autostradali nella regione del Kansai.

Il ministero dei Trasporti giapponese ha reso noto, fra l’ altro, che una delle piste dell’ aeroporto internazionale di Osaka , costruito su un’ isola artificiale, è completamente sommersa dall’ acqua, e 3.000 persone sono bloccate all’ interno dello scalo con problemi di elettricità e accesso limitato ad internet.

Dopo aver lasciato le coste centro-settentrionali – come si legge su Ansa. it – avvicinandosi alla città di Fukui , il tifone Jebi sta attraversando il mare del Giappone, sul versante orientale del paese, continuando fino all’ isola dell’ Hokkaido occidentale, dove dovrebbe dissipare di intensità e trasformarsi in un ciclone tropicale.

Su Facebook stanno girando moltissimi filmati che documentano la potenza distruttrice di Jebi:

(132 visite totali, 1 visite giornaliere)