Spuntano nuovi filmati del ponte Morandi e il finale di questo video vi farà riflettere

Progettato dall’ingegnere Riccardo Morandi, da cui prese il nome con il quale venne successivamente indicato, fu costruito tra il 1963 e il 1967 per opera della Società Italiana per Condotte d’Acqua. Fa parte del tracciato dell’autostrada A10 costituendone un’infrastruttura strategica per il collegamento viabilistico fra il nord Italia e il sud della Francia oltre a essere il principale asse stradale fra il centro-levante di Genova, il porto container di Voltri-Pra’, l’aeroporto Cristoforo Colombo e le aree industriali della zona genovese.

Alle 11:36 del 14 agosto 2018 la sezione del ponte che sovrasta l’area fluviale e industriale di Sampierdarena, lunga circa 250 metri, è crollata assieme al pilone occidentale di sostegno provocando 43 vittime fra gli automobilisti che erano in quel momento in transito e tra gli operai dell’AMIU, l’azienda municipalizzata genovese dedita al trattamento dei rifiuti solidi urbani, al lavoro nella sottostante isola ecologica.

I filmati riguardanti i momenti precedenti al crollo e quelli successivi sono scomparsi, autostrade giustifica la sparizione con un non meglio precisato blackout, però dimentica che i filmati antecedenti al crollo non possono essere stati oggetto del blackout dovuto al crollo stesso, perché non ci mostra i filmati prima del crollo?

(1.921 visite totali, 1 visite giornaliere)