Sfigurata dal fidanzato: Dopo 110 interventi Carmen si è finalmente presa la sua rivincita

Dopo essere stata sfigurata dal compagno, Carmen ha dovuto subire 110 interventi chirurgici, alcuni assai delicati, prima di essere in grado di tornare a vivere e prendersi una bella rivincita sull’uomo che l’aveva ridotta in fin di vita.

Anche se sempre più spesso si parla di femminicidio , questa è la storia di una donna che è riuscita a salvarsi e ad avere la sua rivincita. Si tratta di Carmen, 44 anni originaria del Vermont, negli Usa. Per riprendere in mano la sua vita le sono serviti 110 interventi e solo l’ultimo, il più fondamentale, è durato 15 ore. Sono tutti interventi che, man mano, le stanno ridando la vita e le stanno permettendo di tornare a essere quella che era una volta, una stupenda donna colma di energie. E sono proprio queste che le hanno permesso di sopravvivere, anche in una condizione difficile come la sua.

Carmen ringrazia chi le ha donato gli organi che le sono stati trapiantati perché, dice, le ha permesso di ritornare a essere una persona. Solo grazie a questi tanti interventi, infatti, la qualità della sua vita è tornata a livelli accettabili, perché il suo ex compagno violento l’aveva ridotta in fin di vita e le possibilità di sopravvivere erano davvero pochissime. Eppure lei ce l’ha fatta, superando disagi e innumerevoli difficoltà. Possiamo soltanto pensare quanto sia difficile la vita di una donna brutalmente ridotta a uno scheletro vivente da un uomo che diceva di amarla e che, invece, è arrivato a volerla uccidere dopo averla sfigurata. Eppure la vita ha vinto e Carmen si è presa la sua rivincita.

carmen1

Pian piano, dicono gli esperti e i medici che stanno curando la donna, il viso riuscirà nuovamente a essere morbido e potrà riacquisire tutti i movimenti facciali che, al momento, non può fare perché ha da poco immediatamente delle essenziali operazioni proprio a questa zona del corpo. Considerando che non le era rimasto che qualche striscia di pelle, il risultato ottenuto sino a questo momento è di quelli che lasciano a bocca aperta e, specialmente, che fanno ben sognare per il futuro di questa donna coraggio. Ci vorranno ancora alcuni mesi (tra i tre e i 6) per poter apprezzare ancora di più i miglioramenti, ma i dottori sono ottimisti e sperano che Carmen riacquisti al più presto tutte le sue abilità. Un’atrocità senza fine e senza senso, dato che è stata dettata solo dalla follia di un uomo!

Ma dopo aver parlato dei risultati e delle cose positive, veniamo alle note dolenti. Carmen, come abbiamo detto, è stata sfigurata dall’ex compagno con l’acido. Questo è accaduto ben 6 anni fa e da allora è cominciato un vero e proprio calvario, fatto di operazioni, riabilitazione, trapianti. La soda caustica che il marito le aveva cosparso addosso ha corroso davvero quasi tutto e in molti l’avevano ormai data per deceduta. La donna ha ricevuto i tessuti da un donatore ed è anche riuscita a incontrare la figlia che ha definito l’incontro come una vera e propria esperienza magica. I progressi che sta facendo sono davvero molti e tutti notevolmente visibili. Chiaramente, Carmen dovrà essere sottoposta a tanti altri interventi prima di tornare a una momento di assoluta normalità, ma attualmente ci sono delle buone speranze per lei.

Una storia che insegna tanto a tutti coloro i quali si trovano in situazioni difficili. Sfortunatamente non tutte le donne sono fortunate come lei: tante perdono la vita a causa delle percosse e delle violenze dei mariti, dei compagni o di qualche folle uomo che decide di sfregiarle. Per questo motivo, la storia di Carmen deve essere raccontata perché poco alla volta lei sta riprendendo in mano la sua vita, che il suo ex compagno voleva strapparle via.

(5.643 visite totali, 1 visite giornaliere)

Lascia un commento