Le persone che piangono guardando un film sono mentalmente più forti, lo dicono i sociologi

Tanti di noi hanno pianto guardando un film, forse non nell’età adulta, ma nella nostra infanzia oppure adolescenza. È anche possibile che tu sia una della gente che si affrettano a pulire le lacrime, prima che le luci del cinema si accendano. Ma se tu fossi uno di quelli che piangeva (o piange) per un film dovresti leggere questo articolo perché fa proprio per te.

Piangere per dei film può non essere una ottima cosa quando ci sono persone che ti prendono in giro. Perché in qualche metodo è stato etichettato come una persone debole dal punto di vista emotivo. Ma questo pregiudizio sta per essere rotto, dato che certuni sociologi indicano che, al contrario di quello che si crede, gli individui che piangono durante i film sono mentalmente forti.

I sociologi indicano che gli individui hanno la tendenza a essere prevenute nei confronti di coloro che piangono durante i film, dato che crediamo di essere emotivamente deboli. Se lasciamo da parte i nostri stereotipi, possiamo capire come le dimostrazioni di emozioni come il pianto possa aiutarci a connetterci socialmente con gli altri. E

Empatia

L’empatia è un’abilità che ci consente di capire come un’altra persona dovrebbe sentirsi basandosi su quello che si sa della circostanza che sta vivendo oppure del suo comportamento osservabile. Gli individui empatiche hanno la virtù di mettersi nei panni dell’altro e capire cosa succede loro dal loro punto di vista e non dal proprio.

Piangere per i film allora, vuol dire essere capaci di immedesimarsi nello stato emotivo di qualcun altro.

Gli empatici sono mentalmente più forti

Visto che questo tipo di connessione con le altre persone è un’abilità sociale che consente all’individuo di relazionarsi in metodo fondamentale e che aiuta ad avere successo con l’educazione, la carriera e le relazioni.

Essere morbido e forte è una combinazione che ben pochi hanno imparato…


Questo è appropriato dal noto psicologo Yasmin Mogahed.

Piangere durante i film è collegato all’intelligenza emotiva, all’estroversione e all’autostima…

Questo è stato dimostrato da uno studio che indica quanto segue…

Le donne che piangono durante un film comunicano meglio quello che sentono …

Gli uomini dall’altra parte possono provare empatia, ma tendono a non parlare dei loro sentimenti …

Lo studio ha anche rivelato che queste persone sono mentalmente forti e hanno la capacità di prendere il ruolo di leader. Dato che hanno più abilità sociali…

Lo studio ha anche rivelato che queste persone hanno un ego più grande e si sentono degni di rispetto. Questo li mette in una posizione vantaggiosa rispetto ad altri. Dato che sono più sensibili a percepire segnali emotivi basati su tono, espressioni facciali oppure linguaggio del corpo.

Questa intelligenza emotiva li aiuta a capire se gli individui con cui interagiscono sono soddisfatte oppure meno…

Un’informazione preziosa per tante persone. Dato che l’intelligenza emotiva a volte è più rilevante nelle nostre vite, che l’intelligenza intellettuale.

Perciò piangi senza preoccuparti di quello che pensano gli altri, perché stai soltanto mostrando la tua forza …

(321 visite totali, 1 visite giornaliere)