Il bimbo invita il poliziotto alla sua festa di compleanno, ma l’agente nota che nessun altro si è presentato e cerca di rimediare

Determinate persone amano il loro impiego e lo svolgono con vera passione. È il caso dell’agente di polizia Austin Lynema, che per un bimbo è divenuto un vero e proprio eroe.

Gli uomini sanno essere assai gentili, ma la gentilezza pare essere diventata qualcosa di raro, per questo, storie come queste vanno raccontate, perchè magari posso ispirare e ci fanno sperare in un futuro migliore.

Il 26 febbraio, un ragazzo di nome Thomas, di 9 anni, stava correndo verso la fermata dell’autobus per recarsi a scuola.

Non sapeva attualmente che un ufficiale di polizia lo stesse osservando.

L’agente Lynema vide passare lo scuolabus di fronte al bimbo e recarsi dritto, Thomas non era riuscito a prendere il bus. Dopo aver visto la scena, il poliziotto si avvicinò al bimbo e gli chiese se aveva necessità di aiuto.

Thomas spiegò alla polizia che sua mamma non poteva permettersi un’auto per portarlo a scuola, perciò aveva necessità di prendere l’autobus, così l’ufficiale, dopo aver chiesto il permesso alla mamma del bimbo, fece salire il ragazzo sull’auto di pattuglia e lo portò a scuola.

“L’ho visto correre giù per il marciapiede cercando di inseguire il suo autobus, stava piangendo. Ha provato in tutti i modi a fermare il suo scuolabus ma non è stato possibile “, ha detto Lynema.

“Mi ha detto piangendo di non aver in nessun caso perso un giorno di scuola. E volevo assicurarmi di poterlo aiutare in ogni metodo possibile “.

Nel momento in cui lo stava portando a scuola, Thomas raccontò all’agente che per lui era un giorno speciale, era il suo compleanno e successivamente lo invitò alla festa di compleanno che sarebbe stata dopo la scuola.

Il ragazzo però gli disse pure che a scuola aveva sofferto perchè certuni bimbi lo trattavano malissimo, e dunque temeva che i suoi compagni non si presentassero alla sua festa di compleanno.

L’agente Lynema lasciò Thomas a scuola e gli disse che si sarebbero rivisti alla sua festa.

Il poliziotto arrivò alla festa di Thomas e sfortunatamente era l’unico ospite della festa, a parte i fratelli di Thomas. Non era venuto un soltanto compagno di scuola a casa di Thomas e l’agente notò che Thomas non aveva neanche una torta di compleanno.

Al poliziotto gli si spezzò il cuore in quel momento. Così il giorno dopo, l’ufficiale assieme agli altri membri del dipartimento di polizia di Grand Rapids decisero di sorprendere il ragazzo con una grande festa di compleanno che avrebbe sempre ricordato.

L’agente Lynema e i suoi colleghi del dipartimento di polizia andarono incontro a Thomas nel momento in cui scendeva dallo scuolabus. Si presentarono con una torta con scritto “Buon compleanno”, cantando “Happy Birthday” e con molti regali. Thomas non ci poteva credere.

“Questo è il miglior giorno della mia vita”, disse il bimbo, come riportato sulla pagina Facebook del dipartimento di polizia di Grand Rapids.

C’erano borse con il logo della polizia di Grand Rapids piene di giocattoli, camicie e cappelli.

Il bimbo disse “L’agente Austin … non delude in nessun caso i bimbi, è un eroe” e successivamente continuò “Non lo dimenticherò in nessun caso, lo terrò nel mio cuore sino al giorno in cui morirò. ”

Sulla pagina della polizia di Grand Rapids si legge “Nessun bimbo dovrebbe essere vittima di bullismo e nessun bimbo dovrebbe preoccuparsi di non avere amici al suo compleanno”

loading...
(530 visite totali, 1 visite giornaliere)