Agenti di sicurezza allontanano piccolo fan: bimbo piange, Messi lo richiama

Al suo arrivo in un hotel a Montevideo, Leo Messi ha bloccato gli uomini della sicurezza e fatto richiamare un bimbo di 11 anni che era stato allontanato dopo aver cercato di scattarsi un selfie con lui.

Dopo esser sceso dal bus insieme ai suoi compagni della Nazionale argentina (impegnata nel match di qualificazione ai Mondiali contro l’Uruguay), e mentre stava entrando nell’hotel, il giocatore si è accorto del tentativo del piccolo Luciano: è quindi tornato sui suoi passi, facendolo richiamare. Il filmato dell’incontro fa il giro dei social media.

Prima della porta a vetri, un ragazzino cerca di intrufolarsi, sembra quasi riuscire a perforare il gruppo compatto della sicurezza, ha uno smartphone giallo tra le mani e vorrebbe un selfie con il suo idolo, si trova a un passo da lui quando viene afferrato di peso da un agente e allontanato, in lacrime, senza pietà.

Non c’hanno pensato due volte gli agenti di sicurezza ad allontanare un piccolo fan di Lionel Messi, che voleva scattare una foto insieme al suo beniamino.

Visto il rifiuto, il bimbo si è messo a piangere ma questa cosa non è passata inosservata agli occhi del fuoriclasse che l’ha fatto subito richiamare per un selfie.

(1.203 visite totali, 1 visite giornaliere)

Lascia un commento