Madre stanca di tutti quelli che continuano a dire che il taglio cesareo è un parto semplice. Così, lancia un messaggio…

Le parole di Abbie Lever, una madre inglese stanno facendo il giro del pianeta. Questa donna ha condiviso il suo pensiero sul parto cesareo.

Abbie Lever è una ragazza di ventuno anni di Manchester, Inghilterra. Le sue parole sulla gravidanza e nello specifico sul parto cesareo sono state condivise da tantissime donne nel mondo. La donna ha raccontato di aver avuto 3 figlioli, due avuti con il parto naturale e la terza, con un cesareo d’urgenza.

Non è stata facile l’ultima gravidanza però. La donna stava rischiando di perdere la vita e di farla perdere anche alla sua piccolina che si è salvata per una sorta di miracolo. La piccolina aveva il cordone ombelicale attorno al collo e stava per morire soffocata.

I dottori hanno immediatamente notato cosa stava accadendo. L’hanno portata in sala operatoria nel giro di un’ora hanno fatto il cesareo cercando di salvare la bimba. Daisyha immediatamente una rianimazione, perché quasi non respirava più.

Abbie ha voluto pubblicare la sua storia sulla sua pagina Facebook, ma molte persone, che non hanno ben capito la soluzione, l’hanno criticata con commenti orribili.

La donna è caduta in depressione, sino a quando il venti novembre 2017 racconta tutto sul suo profilo facecbook:

Immagina di attendere 9 mesi il momento in cui prenderai in braccio il tuo bimbo prima di chiunque altro in questo pianeta, ma invece 5, forse altre 6 persone, tengono prima di te la tua principessa. Non essere in grado di averla a contatto con la tua pelle sin da immediatamente, perché devi aspettare che tutte le tue budella siano state rimesse a luogo e i muscoli dello stomaco che sono stati strappati dal basso verso l’alto, ricuciti indietro.

Poi la donna ha continuata:

Una sezione C serve a salvare la vita di una bimba, TUA figlia. Certamente ha salvato la mia principessa e sarò grata alle ostetriche e ai dottori che mi hanno aiutato durante il parto. Se non fosse stato per l’ostetrica, non avrei la mia bimba adesso. E questo post non è per l’attenzione, perché non ho necessità di alcuna attenzione, questo è per mostrare a tutte le mamme che hanno avuto una sezione C, d’emergenza o meno, lo farei ancora!

Cesareo o naturale, un parto è un atto d’amore.

(359 visite totali, 1 visite giornaliere)