Il bimbo reagisce ai bulli e viene sospeso, ma la “punizione” del padre fa discutere

Negli ultimi anni tutti abbiamo imparato il termine “bullismo”, ma prima non se ne parlava come ora. Da sempre esistono persone che deridono i più deboli, e sfortunatamente ancora non si è riuscito a debellare questo problema. Coloro che pensano di essere i “più forti” amano prendere di mira il bambino timido che si muove goffamente, sui quali questi atteggiamenti spesso lasciano un segno molto pesante.

 

La vittima non ha, quasi mai, il coraggio di reagire e per paura dei bulli si condiziona la vita. Non sa rispondere alla violenza con altra violenza.

Ma cosa accade quando la vittima reagisce? Oggi vi riportiamo la storia raccontata da wolverineprostateexams su Imgur (famoso sito americano). L’utente ha raccontato la storia di suo cugino, vittima di bullismo. Il piccolo ha deciso di ripagare i bulli con la stessa moneta, deridendoli ed affrontando gli aggressori. Il ragazzino era vittima di questi bulli fin dall’inizio dell’anno, si prendevano gioco di lui ogni giorno.

Il bimbo, non abituato a reagire o a raccontare l’accaduto, si teneva tutto dentro. Sperava solamente di essere lasciato in pace, prima o poi… Un giorno però il ragazzino decise di reagire, scatenando delle conseguenze inaspettate. Secondo quanto raccontato dal cugino, Venerdì scorso il bullo ha impedito al cugino di salire. In un video si puo’ vedere il ragazzino che chiede più volte al bullo di farlo passare. Dopo essere stato aggredito e spintonato, il cugino non ha più resistito.

Ha deciso di difendersi. Non aveva mai avuto il coraggio di reagire, ma in quel momento ha corso verso il bullo e lo ha colpito. Ma in quel momento sono stati visti, sia il ragazzino che il bullo sono stati convocato nell’ufficio del preside ed entrambi sono stati puniti con 3 giorni di sospensione.

I genitori della vittima però sono rimasi colpiti dalla decisione. Da sempre il ragazzino veniva provocato ripetutamente, con episodi ripetuti e documentati. I genitori non hanno deciso di infierire nuovamente sul figlio e si sono detti totalmente contro la decisione della scuola. I genitori del bullo hanno anche chiesto che la vittima fosse espulsa, anche dopo aver visto il video in cui il figlio colpiva ripetutamente il povero ragazzo.

Il padre della vittima, invece, ha deciso di dare una “punizione” particolare al proprio figlio, lo ha portato in un parco divertimenti per una giornata di super divertimento, poiché orgoglioso del figlio che finalmente si era ribellato alle continue pressioni. La storia ha fatto molto discutere, tanto da fare il giro del mondo? Voi cosa ne pensate della reazione della vittima e di quella dei genitori?

Ha fatto bene a difendersi o avrebbe dovuto fare qualcos’altro? Diteci cosa ne pensate attraverso i commenti. Bisogna però ricordare che la violenza non è mai giustificabile. La migliore soluzione contro il bullismo è sicuramente l’educazione, sopratutto per le nuove generazioni.

loading...
(1.957 visite totali, 1 visite giornaliere)