Forte boato nei cieli della provincia di Salerno

Come accaduto il 22 marzo scorso in Lombardia, alle 16.20 di oggi – martedì 10 aprile – gli abitanti del Cilento e del Vallo di Diano, nella provincia di Salerno si sono allarmati per due fortissimi rumori.

All’inizio si pensava a un’esplosione o al boato premonitore di un terremoto, in realtà il rumore è stato causato da due caccia dell’Aeronautica Militare Italiana che hanno infranto il muro del suono.

Il boato è stato causato dal cosiddetto cono di Mach, frutto delle onde d’urto di un oggetto che ha infranto la barriera del suono.

Succede spesso in cielo ma il boato è stato avvertito perché accaduto a bassa quota.

Ancora non si sa se i due caccia italiani abbiano attivato il volo supersonico per una esercitazione o per una situazione di emergenza.

Nel caso della fine di marzo, infatti, i due caccia hanno infranto la barriera del suono per intercettare un aereo di linea francese che aveva perso il controllo con gli enti del traffico aereo.

loading...
(81 visite totali, 1 visite giornaliere)